Quanto inquinamento da plastica c'è nei nostri oceani?

     Sai perché dovremmo ridurre il nostro uso di plastica da ora?
     I motivi sono tanti, ma solo per dirne alcuni: solo il 9% della plastica è mai stato riciclato; la plastica può impiegare fino a mille anni per biodegradarsi; la plastica richiede l'uso di combustibili fossili per la produzione, il che significa più emissioni di carbonio; una tartaruga marina su due ha ingerito plastica, mentre il 90% degli uccelli marini del mondo ha frammenti di plastica nello stomaco.
     I miliardi e miliardi di rifiuti di plastica che soffocano i nostri oceani, laghi e fiumi e si accumulano sulla terraferma sono più che antiestetici e dannosi per le piante e la fauna selvatica. La quantità di plastica nell'oceano continua a crescere. Ogni minuto, un camion della spazzatura di plastica viene scaricato nei nostri oceani. La popolazione mondiale cresce ogni anno. Riesci a immaginare quanti danni possono causare questo al nostro pianeta?
.
plastic pollution in the ocean
     Secondo il rapporto della Ellen MacArthur Foundation lanciato al World Economic Forum, se le cose non cambiano, entro il 2050 negli oceani ci sarà più plastica che pesci (in peso). È difficile crederci, ma accadrà, anche prima se non cambiamo le nostre abitudini.
     Ma come possiamo tagliare i nostri rifiuti di plastica in diversi modi. Tuttavia, per iniziare in modo semplice possiamo::
  •     Porta con te una borsa della spesa ed evita di prendere nuove buste di plastica;
  •     Porta con te una bottiglia riutilizzabile;
  •     Dì no alle cannucce di plastica e usa ariutilizzabile opzione quando necessario;
  •     Usa una tazza di caffè riutilizzabile;
  •     Evitare imballaggi alimentari eccessivi (è più facile fare la spesa nei mercatini e nei negozi ingombranti);
  •     Dì no alle posate usa e getta, portando sempre con te le tue.
     Ringraziamo per questo bellissimo pianeta che chiamiamo casa e ci prendiamo cura delle sue risorse naturali e degli animali, poiché senza di loro non possiamo sopravvivere.